Cosa è lo storytelling? Ultimamente si sente molto parlare di storytelling. Diciamolo senza paura: lo storytelling è di moda. Oramai tutti si occupano di storytelling, tutti ne parlano e tutti ne sanno. Tuttavia, quando le cose vanno così tanto di moda succede che alla fine tanti ne parlano e molti meno sanno cos’è.

Per capire cos’è lo storytelling in modo semplice vi racconto un aneddoto.

Chi mi conosce lo sa, ho una grande passione per la bici e il ciclismo. Per chi non lo conosce il mercato attuale delle bici da corsa si misura in grammi, cambi elettronici, K di carbonio, un po’ di estetica, un pizzico di storia, se non mitologia, per alcuni marchi e molta pubblicità legata al ciclismo professionistico.

Nonostante questo, ogni volta che compro una bici mi ricordo l’incontro di qualche anno fa con un artigiano locale. Mi prese per mano, mi accompagnò vicino al telaio che mi piaceva e mi spiego come i tubi venivano saldati e colorati. Poi, mi prese i cerchi che tanto mi piacevano e mi fece vedere la differenza tra quelli ed altri che aveva. Sinceramente io non ho mai capito, né come i tubi si saldano, né la differenza tra un cerchio e l’altro. Mi ricordo però come toccava e come raccontava quel cerchio, quel cambio e quel telaio. In negozio, ne aveva tanti altri sia ben chiaro, ma quelli sembravano magici. Non costavano di più, non erano probabilmente i migliori, erano semplicemente magici ai miei occhi. Praticamente,  l’artigiano mi aveva fatto sentire la bici prima ancora di provarla e prima ancora di decidere di comprarla. Cosa aveva  inconsapevolmente fatto? Aveva fatto dello storytelling, mi aveva raccontato le emozioni che lui aveva dietro quel prodotto, mi aveva raccontato di lui mentre pedalava e di lui mentre costruiva il telaio. Gli aspetti più interessanti sono due.  

In primo luogo, lui all’epoca già non era più un artigiano, bensì un semplice assemblatore di bici costruite altrove, e io continuo a chiamarlo e pensarlo come un artigiano!

In secondo luogo, quell’artigiano ha usato lo storytelling ben nove anni fa e la magia delle sue parole continua a risuonare dentro di me ancora oggi. Quello che ha fatto quell’uomo è stato trasferirmi la sua esperienza di costruttore di bici e le sensazioni che lui provava.

Cos’è dunque lo storytelling di un prodotto o di un’azienda?

E’ una storia, capace di suscitare emozioni, spiegare i perché, illustrare i come e invogliare l’ascoltatore a cercare il cosa.

Cosa distingue uno storytelling da una tradizionale comunicazione pubblicitaria e/o da una normale presentazione?

  1. Contiene delle emozioni legate alla storia del prodotto e/o dell’azienda più che dei fatti
  2. Usa i sensi per descrivere il prodotto
  3. Mette al centro della storia “il perché
  4. Crea nella mente dell’ascoltatore un nuovo mondo o una nuova concezione del prodotto e/o dell’azienda
  5. E’ legata ai valori identitari. Lo storytelling non si basa su una serie di elementi immateriali intrinsechi del prodotto/servizio
  6. Non ha l’obiettivo di convincere ma di coinvolgere
  7. Attiva il pensiero laterale

Storytelling Luci ItalianeLo storytelling è anche un modo alternativo per affrontare i problemi e per fare del brainstorming in quanto crea uno spazio di ragionamento nuovo e una ambientazione diversa.

In Frogmarketing usiamo lo storytelling per creare nuovi problemi e cercare soluzioni alternative. Curioso?

Puoi leggere l’ultimo storytelling di Frogmarketing e anche quelli precedenti cliccando qui. Leggendoli troverai storie di scalatori di montagne, treni e isole

SIMILAR ARTICLES