I Social media stanno diventando parte integrante del marketing mix in tutti gli ambiti della comunicazione, anche attraverso l’utilizzo dei social networks per il customer service prima, durante e dopo un evento.

I numeri sono incredibili, vi sono innumerevoli opportunità e i case studies di organizzatori di eventi che usano i social media per promuovere, gestire o incrementare gli eventi sono in forte crescita.

Se organizzate un evento e ignorate i social media, i partecipanti inizieranno ad ignorare voi.

Il dilemma del tempo

L’obiezione più frequente che viene fatta all’utilizzo dei social media è stata che non c’è abbastanza tempo per gestirli. In qualche caso è solo una questione di pigrizia, ma altre volte è un argomento valido.

Anche chi ha capito veramente il valore della rivoluzione social, si trova di fronte alla difficoltà di disporre di risorse che possano essere allocate per implementare e mantenere ogni aspetto dei social media. C’è un grande volontà di fare le cose, ma poco tempo per farle.

D’altra parte, in un momento in cui gli attuali fattori macroeconomici hanno un forte impatto sui budget, diventa necessario esplorare nuove possibilità nel marketing, come sosteneva André Malraux :

“Spesso la differenza tra una persona di successo ed un fallito non sono le migliori capacità o idee, ma il coraggio che uno ha nel portare avanti le idee, assumersi un rischio calcolato e agire”

Una soluzione operativa

L’obiezione sulla scarsità di risorse e tempo può essere valida, tuttavia si può investire nei social media se ci si dedica con due imperativi fondamentali:  focalizzazione ed integrazione. E’ consigliabile focalizzarsi su un piccolo progetto e integrare tutte le risorse per eseguirlo come una parte integrante del marketing mix.

Step 1: Definire il minimo indispensabile

I progetti iniziano con la definizione degli obiettivi .
E’ consigliabile focalizzarsi su 4 tipi di obiettivi che si sono dimostrati essere i più popolari focus su cui i brands si concentrano nelle loro strategie sui social:

  • Ricavi
  • Traffico
  • Customer Service
  • Pubbliche Relazioni/ Brand Awarness

Se le risorse limitate sono un vincolo , allora è necessario dare una priorità ad essi e selezionare la tipologia più rilevante per l’evento.

Sono i profitti la priorità? O è richiamare traffico sul tuo sito? Vuoi creare una community consapevole di cosa fai? O ti piacerebbe semplicemente entrare in contatto con il tuo pubblico durante l’evento?

Step 2:  Scegli UN Social Network che corrisponde al tuo pubblico

L’errore più comune è cercare di fare troppo. E’ probabilmente la ragione per cui percepiamo lo sforzo sui social media molto impegnativo se comparato alle risorse disponibili.

Non servono 5 accounts Twitter, una pagina Facebook, un Blog, un canale Youtube, un gruppo su LinkedIn, etc.
Pubblici differenti preferiscono social networks differenti. Prima di scegliere un social network,  è consigliabile registrarsi a Postrank Analytics. PostRank (ancora in beta) offre un buon modo di misurare il coinvolgimento,  installandolo sul proprio sito può essere di aiuto ad attuare una strategia consapevole,  si può trovare una grande quantità di informazioni sui diversi social networks e i loro utenti.

Step 3:  Abbina il Social Network che hai scelto con il tuo obiettivo

Ogni social network necessita di avere uno scopo chiaro e deve essere coerente con uno delle tipologie di obiettivo menzionate precedentemente.

Ecco una pratico riassunto di come ogni social network si correla ai differenti obiettivi.

  • Ricavi: Facebook, Twitter, Social Advertising.
  • Traffico: Blog, Youtube, Facebook.
  • Customer Service: Twitter, Facebook Tab
  • Pubbliche Relazioni/ Brand Awarness: Blog, Twitter, Youtube.

A questo punto è necessario abbinare obiettivo e social network.

Step 4: Focus

A questo punto deve essere implementa la tattica, informandosi preventivamente sulle best practices dello specifico social network selezionato.

Alcune buone regole per una strategia di successo sono: sorprendere il tuo pubblico con una grande idea e utilizzare in modo innovativo lo strumento che hai scelto. E’ importante essere creativi e soprattutto coerenti con l’obiettivo scelto.

Ecco alcune best practices ed esempi per ogni social network:

Step 5:  Integrazione

E’ fondamentale, per una buona riuscita della campagna, integrare la strategia focalizzata sui social media con il resto della comunicazione di marketing.

Alcuni esempi:

  • Nell’utilizzo delle email si possono integrare le icone social.
  • Nell’utilizzo di direct mail è opportuno aggiungere un url builder per misurare l’impatto di ogni singolo click che arriva dai social networks al sito e l’impatto sugli obiettivi.
  • Installare Postrank e controllare l’eco delle tue attività sui social networks.

Step 6:  Revisione

Funziona? E’ stato gestibile? Si sta sviluppando qualcosa di significante? Se la risposta è no a tutte queste domande, allora è meglio lasciar perdere. Nel peggiore dei casi lo scenario sperimentato con i social, con poco tempo e risorse, è servito a capire come utilizzare gli strumenti.

Se invece la strategia ha dato risultati positivi, si può provare ad essere più creativi e coraggiosi. Investire un po’ più risorse e denaro, e ripetere.

SIMILAR ARTICLES