The cluetrain manifesto

Il Cluetrain Manifesto è stato scritto nel 1999 da Rick Levine, Christopher Locke, Doc Searls e David Weinberger. Un libro stampato basato sul manifesto è stata pubblicato nel 2000 da Perseus Books sotto lo stesso nome.

Gli autori affermano che Internet è diversa dai media tradizionali utilizzati per il marketing di massa in quanto consente alle persone di avere delle conversazioni di tipo “uomo a uomo”, e potenzialmente queste possono trasformare in modo radicale le pratiche commerciali tradizionali.

Il libro e il sito web dedicati al Manifesto mettono in dubbio ciò che il manifesto definisce “fuori moda”, il pensiero del ventesimo secolo circa il business, alla luce della nascita del Web, ed elenca in modo chiaro “95 tesi“, analogamente al manifesto di Martin Lutero che ha segnato l’inizio della Riforma protestante.


Il termine “Cluetrain” deriva da questa citazione:

“The clue train stopped there four times a day for ten years and they never took delivery”. -Veterano di una società ormai in caduta libera fuori dalla Fortune 500

L’idea principale delle tesi ‘Cluetrain’

Un singolo paragrafo riassume la posizione fondamentale assunta dagli autori:

“E’ cominciata a livello mondiale una conversazione vigorosa. Attraverso Internet, le persone stanno scoprendo e inventando nuovi modi di condividere le conoscenze pertinenti con incredibile rapidità. Come diretta conseguenza, i mercati stanno diventando più intelligenti e più velocemente della maggior parte delle aziende”.